Prevenzione osteoporosi


La prevenzione

Prevenzione

L'osteoporosi è una malattia che in molti casi si può e si deve prevenire, e questo obiettivo si può realizzare essenzialmente con l'informazione. Bisogna far conoscere a tutti - perché tutti siamo potenzialmente a rischio - i fattori di rischio per l'osteoporosi e quali sono le misure che possono aiutarci ad evitarla. Sono cose che dovrebbero essere conosciute e seguite da tutti, e in particolare dai giovani, che potranno in questo modo costruire uno scheletro più forte e robusto.
Infatti, come abbiamo visto, la "qualità" del nostro osso si determina soprattutto nei primi 25-30 anni di vita, il periodo della crescita e dello sviluppo. Si può quindi dire che la vera prevenzione dell'osteoporosi deve iniziare fin da giovanissimi. Chi al termine dello sviluppo ha raggiunto un elevato picco di massa ossea avrà per tutta la vita un minor rischio di osteoporosi.
Ma in ogni caso, meglio tardi che mai. A qualunque età possiamo fare qualcosa per il nostro osso, e per evitare che la nostra situazione peggiori in futuro. Quindi, le buone regole della prevenzione si possono mettere in opera a qualunque età.
La prevenzione dell'osteoporosi ha tre cardini:
 
1. dieta ricca di , adeguata all'età (latte, yogurt, formaggio e, se necessario, un integratore alimentare a base di calcio).
2.moderata ma regolare (la cosa più semplice è camminare di buon passo mezz'ora al giorno).
3.normale disponibilità di , che serve ad assorbire il calcio nell'intestino. La vitamina D si forma nella pelle per azione della luce del sole, per cui in genere basta un po' di vita all'aria aperta per avere quella che ci serve. Per gli anziani può essere indicato un supplemento di vitamina D.
 
Ci sono poi altre cose da fare. Guardiamo la tabella dei per l'osteoporosi. Su molti non possiamo far nulla, ma altri dipendono almeno in parte da noi e dal nostro stile di vita. Possiamo, per esempio, ridurre l'uso di alcool e tabacco a limiti ragionevoli; possiamo evitare un'alimentazione troppo ricca di proteine e moderare il consumo di alimenti integrali ricchi di fibre.